mercoledì 15 gennaio 2014

Parole d'amore per mia figlia: il mio tesoro più prezioso!

La mia giornata con te finisce quando, mettendoti a letto, ti sussurro in un orecchio: “ti voglio bene: sei il tesoro più prezioso che ho! Fai bei sogni piccola . . .”
Poi mentre me ne torno in salotto penso a quella poesia di Kahlil Gibran che recita così: “ i vostri figli non sono figli vostri, sono i figli e le figlie della forza stessa della vita […] dimorano con voi, tuttavia non vi appartengono . . .”

Allora penso a come potrei esprimerti in poche parole quanto sei importante per me, quanto la tua allegria, i tuoi sorrisi e il tuo essere così speciale sia così prezioso. Penso e ripenso ma non trovo niente di meglio della frase che di solito ti sussurro.

Crescendo spero che capirai che non ti considero una mia proprietà ma un meraviglioso dono, un dono che custodisco con immensa cura e che cerco di accompagnare sulla strada della vita.
Starti accanto, vederti crescere, partecipare ai tuoi successi e alle tue difficoltà è per me fonte d’immensa felicità. Sogno di poterti veder diventare grande, di affiancarti nel percorso della vita e sapere che diventerai una donna felice, amata, forte e sicura di se stessa . . . allora sarò una madre realizzata.
Una mamma che ha dato tutta se stessa affinchè tu cresca circondata d’amore a da valori, da creatività e sicurezza, una mamma che ha fatto il possibile ( e a volte anche l’impossibile) per renderti felice.
Renderti felice e aiutarti a crescere: questo ti diciamo io e papà quando ti spieghiamo perché a volte dobbiamo dire NO, o perché siamo costretti ad alzare la voce per sovrastare i tuoi capricci.
Compito difficile quello dei genitori, compito che nessuno t’insegna a fare. Spero sempre di poter essere un genitore come lo sono stati mia mamma e mio papà per me, allora spererei di essere all’altezza delle tue aspettative, piccola mia.

“ …voi siete l’arco dal quale, come frecce vive, i vostri figli sono lanciati avanti. L’Arciere mira al bersaglio sul sentiero dell’infinito e vi tiene tesi con tutto il suo vigore affinchè le sue frecce possano andare veloci e lontane. Lasciatevi tendere con gioia dalle mani dell’Arciere, poiché egli ama in egual misura e le frecce che volano e l’arco che rimane saldo.”
Così termina la poesia di Gibran, quindi quale miglior desiderio, il mio, se non quello di essere un “Buon Arco” affinchè tu, piccola la mia freccia, sia lanciata in avanti sul sentiero dell’infinito e possa andare veloce e lontana.

Si sa, il tempo corre troppo e tu stai crescendo a vista d’occhio, ma ricorda che in ogni caso sarai sempre nel mio cuore e ti custodirò qui proprio come il mio tesoro più prezioso.



Ti voglio bene Nadia, fai bei sogni . . .

3 commenti:

  1. Una dolcissima dichiarazione d'amore per la tua creatura !!! Sono andata al link , a leggere l'altra dichiarazione d'amore : commoventi entrambe , come solo le parole che arrivano dritte dal profondo del cuore di una mamma sanno essere .....Anni fa , la scrissi anch'io per mio figlio , parole d'amore per il mio tesoro più prezioso , in una lunghissima lettera .... Fa bene ...al cuore...al nostro e al loro . Ti abbraccio

    RispondiElimina
  2. Si Mirtilla, hai ragione!! Fa bene al nostro cuore e al loro... Abbraccio forte

    RispondiElimina
  3. Ciao! Ti ho scoperto grazie all'iniziativa di Kreattiva.
    Vedo che abbiamo molti interessi creativi in comune, e sono mamma anche io: ti seguirò con piacere :)
    Buona giornata! :)
    Laura

    http://www.ali-di-polvere.blogspot.it/

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento!